Una curiosa novità nel glaucoma

siringaFintanto che ho lavorato come oftalmologo, ho ritenuto che uno dei grandissimi vantaggi delle terapie antiglacomatose fosse la semplicità del trattamento con i colliri: una o due gocce al giono, in rari casi 3, e nella marggior parte dei casi il più era fatto. Nessuna iniezione, nessuna pillola da prendere prima o dopo i pasti, pochissimo assorbimento sistemico, quindi pochi rischi di reazioni avverse. Nessun trattamento potrebbe essere più semplice, forse troppo semplice, al punto che il paziente tende a dimenticare la terapia. Ma con piccoli accorgimenti ed una buona educazione del malato verso la sua malattia, un buon rapporto tra medico e paziente e sufficiente  compliance e aderenza al trattamento sono facilmente assicurate.
Invece non avevo capito nulla!
Me lo insegna il Dr James Tsai della Yale School of Medicine, New Haven, Connecticut: (fonte Medscape Medical News):

This study is truly, truly exciting. We know how difficult it is for patients to take eye drops. For a subconjunctival injection to demonstrate significant intraocular pressure lowering with 1 shot every 3 months, I definitely believe it will change the effectiveness of some of the therapy“.

Lo studio a cui il Dr Tsai fa  riferimento sono alcuni articoli recentemente apparsi in letteratura su una formulazione di latanoprost in liposomi da inettare per via sottocongiuntivale [Natarajan JV, et a. Nanomedicine for glaucoma: liposomes provide sustained release of latanoprost in the eye International Journal of Nanomedicine, 2012;7:123-131] [Chong RS et al. Patient Acceptance and Attitude Toward an Alternative Method of Subconjunctival Injection for the Medical Treatment of Glaucoma. Journal of Glaucoma, 2013, 22/3:190–194]
Perfetto, Dr Tsai mi insegna che è molto meglio farsi pungere la congiuntiva ogni 3 mesi per tutta la vita, in allegra serenità, anziché instillare una goccia di collirio tutti i giorni. E io lo ringrazio, perchè questo, proprio, non l’avrei mai capito da solo.
Un eccellente medico il Dr Tsai.
La mia domanda è: quanti di voi vorrebero farsi curare il glaucoma da un luminare di tal fatta?

3 pensieri su “Una curiosa novità nel glaucoma”

  1. Io come te Alba, sono tentata al laser per le miodesopsie tiranne, odiose.. Ma, alle iniezioi di latanoprost non sono contraria perché i colliri mi stanno distruggendo gli occhi.

  2. mmmmmm….collirio meno invasivo.
    io che ho dei seri problemi di miodesopsie, che sono sempre qua a chiedermi se fare lo yag laser di’ultima generazione o no tutti i giorni, a fronte di una siringata ogni 3 mesi, preferisco collirio mattino pomeriggio e sera.
    by Alba

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...