Trattamento della retinopatia diabetica: nuove evidenze cliniche

RDL’impiego nella retinopatia diabetica di farmaci che bloccano il sistema renina-angiotensina è stato proposto già da alcuni anni. Adesso, pubblicate sul prestigioso New England Journal of Medicine iniziano a comparire le prime chiare evidenze di efficacia. Sia gli ACE-inibitori (inibitori dell’enzima di conversione) che i sartani (inibitori dei recettori della angiotensina-II) rallentano significativamente  la progressione della retinopatia diabetica. L’effetto non è attribuibile alle proprietà ipotensive arteriose dei relativi farmaci.

Il lavoro a cui mi riferisco (N. Engl. J. Med. 2009;361:40-51) è uno studio prospettico, multicentrico, durato 5 anni, su pazienti affetti da diabete mellito di I tipo, sponsorizzato dalla Merck, che ha confrontato gli effetti di tre diversi regimi terapeutici: enalapril 20 mg/die vs losartan 100 mg/die vs placebo.

Rispetto al placebo, la probabilità di un peggioramento della retinopatia diabetica risultava ridotta del 65% con enalapril e del 70% con losartan, indipendentemente dagli effetti sulla pressione arteriosa. Le conclusioni dello studio confermano che bloccare il sistema renina angiotensina nei pazienti affetti da diabete di I tipo ad uno stadio precoce della malattia rallenta significativamente la progressione della retinopatia

Annunci

2 pensieri riguardo “Trattamento della retinopatia diabetica: nuove evidenze cliniche”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...