Tossicità dei conservanti tradizionali: altri conservanti

Se il benzalconio è tossico, gli altri conservanti non lo sono di meno. Esaminiamoli singolarmente.

ALTRI AMMONI QUATERNARI: Cetrimide e polyquaternium-1 sono ammoni quaternali che presentano un profilo tossicologico paragonabile a quello del benzalconio cloruro.thimerosal

THIMEROSAL: Derivato organico a base di mercurio. Inattiva enzimi batterici legandosi ai gruppi sulfidrilici (SH). Pur se meno lesivo per l’epitelio rispetto al benzalconio, è ugualmente un prodotto tossico e molto allergizzante: infatti può indurre reazioni allergiche fino nel 25-50% dei casi dopo uso prolungato. E’ un prodotto ormai quasi completamente bandito dai paesi della comunità europea.

EdtaEDTA: E’ un agente chelante gli ioni metallici. E’ scarsamente tossico, ma anche poco efficace se usato da solo. Infatti esplica un modesto effetto antibatterico e  non supera i criteri previsti dalla normativa farmaceutica (mentre supera quelli che regolano la commercializzazione dei prodotti destinati ai portatori di lenti a contatto). E’ spesso utilizzato in associazione con altri conservanti in quanto ne potenzia l’azione.

BIGUANIDI: La poliesametilenbiguanide (PHMB) è molto utilizzata, soprattutto nei sistemi di pulizia/manutenzionephmb delle lentia a contatto. L’effetto batteriostatico è attribuibile ad un’interferenza con le pompe ioniche di membrana, che alterano l’equilibrio osmotico all’interno e all’esterno della cellula. Ad alte concentrazioni, la PHMB altera le componenti lipidiche delle pareti cellulari, e denatura le proteine di membrana. Viene impiegata a concentrazioni elevate nella terapia delle ulcere corneali da Acanthamoeba (0.02-0.05%)

ClorexidinaCLOREXIDINA: Si lega alle proteine, inattivandole. Agisce lesionando le membrane cellulari. E’ molto epitelio-tossica e può indurre allergie. E’ molto impiegata nelle preparazioni per l’igiene orale. In oftalmologia si utilizza a basse concentrazioni nei sistemi di pulizia/manutenzione delle lenti a contatto. E’ un’alternativa alla PHMB per la terapia delle ulcere corneali da Acanthamoeba.

parabeni

PARABENI: Sono esteri dell’acido para-idrossi-benzoico (metil-, etil-, propil-, e  butil-parabene) ad effetto batteriostatico, utilizzati soprattutto  in stomatologia, cosmetologia e dermatologia. Sono abastanza ben  tollerati per via topica oculare, tuttavia possono indurre irritazioni aspecifiche e fenomeni di ipersensibilità. La loro potenziale cancerogenicità li rende prodotti scarsamente utilizzati in campo oftalmico.

chlorobutanolCLOROBUTANOLO: Essendo un alcol, il clorobutanolo non ha azione surfattante, quindi non agisce come il benzalconio cloruro da penetration enhancers (vedi post del 6-4-2009), ma può ugualmente alterare il film lacrimale agendo sullo strato lipidico (anche se alcuni studi sostengono  il contrario). Il suo stesso meccanismo d’azione è infatti basato sull’azione lesiva a carico dei lipidi strutturali delle membrane. E’ ritenuto da alcuni il conservante miglior per rapporto efficacia antibatterica/tossicità, ma è comunque epitelio tossico ed irritante. Viene utilizzato alle concentrazione dello 0.2-0.5% (2-5 mg/100 ml).NIG

N-IDROSSI-METILGLICINATO (NIG): Il sodio N-idrossimetilglicinato è un conservante che appartiene alla classe dei liberatori di formaldeide. La formaldeide è un composto molto tossico non solo per i batteri, ma anche per le cellule eucariote. Quindi non è vero che questo conservante, definito un conservante naturale, può essere utilizzato con sicurezza, come discutibilmente propagandato da alcune aziende farmaceutiche

Per approfondimenti sui cosiddetti conservanti naturali rimando a questo blog: Sincretismi Erboristici

Annunci

1 commento su “Tossicità dei conservanti tradizionali: altri conservanti”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...