Preparazione estemporanea di un collirio a base di ciclosporina-A al 2%

sandimmunIn corso di uveiti anteriori e intermedie, rigetto di cheratoplastiche perforanti, trapianto di cellule staminali limbari, cheratocongiuntiviti primaverili (“vernal”), pemfigoide, ecc.,  può essere necessario un trattamento immunosoppressore locale a base di ciclosporina-A.

Un collirio concentrato di ciclosporina-A (2%) può essere preparato a partire dalla specialità medicinale Sandimmun (Novartis) sospensione orale 100 mg/ml ed olio di semi di girasole.

Seguire questa procedura per preparare 5 flaconi:

continua a leggere…

Annunci

19 pensieri su “Preparazione estemporanea di un collirio a base di ciclosporina-A al 2%”

  1. Alessia, chiariamo alcuni punti per chiudere questo argomento.
    – La blefarite non è una indicazione all’uso di ciclosporina. Ne è stato ipotizzato l’impiego, ma non esistono studi clinici controllati che ne confermono l’efficacia.
    – La preparazione riportata in questo articolo è riservata ad urgenze mediche, ovvero a quei casi clinici particolarmente gravi in cui questa terapia è assolutamente indispensabile: non era mia intenzione suggerirne l’impiego per patologie di minore impatto medico.
    – La preparazione è da utilizzare solo sotto diretta sorveglianza e responsabilità (anche legale) di un oculista. Spetta quindi all’oculista prescriverne l’uso e stabilire se prepararla con o senza conservanti. Non spetta certamente al paziente valutare questa opzione terapeutica.

  2. Per chi ha una blefarite posteriore, è meglio evitare i conservanti?
    Ma questa preparazione che tipo di conservanti prevede?
    Grazie

  3. Gentile dottore sono intollerante ai conservanti. Questa preparazione prevede conservanti?
    In caso affermativo, dove posso trovare la ciclosporina senza conservanti in monodose?

  4. Caro Davide,
    se legge attentamente le istruzioni riportate sul mio sito, si accorgerà che non occorre miscelare 2 componenti. Occorre semplicemente diluire un componente (sandimmun) con un diluente oleoso (olio di semi di girasole, olio di ricino, olio d’oliva, ecc.). Non sono un esperto di legislazione, per cui non posso darle consiglio su quale legge fare riferimento, ma sicuramente la materia è regolata e definisce le condizioni entro le quali viene consentita ai farmacisti la preparazione di colliri galenici.
    In suo aiuto, posso solo condividere la mia esperienza:
    1. ho trovato varie farmacie disposte a preparare colliri galenici contenenti ciclosporina. Quindi continui la sua ricerca e alla fine troverà un professionista serio disposto ad aiutarla. Su internent troverà sicuramente un’elenco di farmacie che preparano galenici sterili.
    2. la diluizione in olio previene le contaminazioni batteriche (d’altra parte la conservazione sott’olio è normalmente impiegata per impedire la contaminazione batterica degli alimenti) pertanto il rischio di lavorare in condizioni di non assoluta sterilità è meramente teorico.
    3. il rispetto di banali norme igieniche che qualsiasi farmacista conosce, consente di preparare un colliro galenico non contaminato, da usare con le raccomandazioni riportate nel sito.
    Spero le questo sia di aiuto.

  5. grazie per aver risposto ma le farmacie mi dicono che non possono farmi la ciclosporina a perchè loro non possono per legge miscelare due componenti in sterilità…il prodotto di cui ho bisogno deve essere fatto con una cappa sterile in olio di ricino e con il sandimmun e un altro prodotto

  6. Caro Davide,
    qualsiasi farmacista dovrebbe essere in grado di preparare un collirio a base di ciclosporina, seguendo le indicazioni date in questo articolo. E’ un suo diritto averlo presentando un’appropriata ricetta medica per preparazione galenica redatta dal suo oculista riportando le indicazioni su come preparare il medicamento.

  7. ciao sono davide…io mi sto curando con la ciclosporina a in collirio al 2%…purtroppo nel laboratorio che me la preparano vanno tutti in pensione…qualcuno sa dirmi dove posso procurarla? io fino adesso sono andato a padova alla clinica universitaria ma dalla prossima settimana da quello che dicono non ci sarà più nessuno che la faccia e sto impazzendo per trovare qualcuno che me la possa fare ..aiutatemi perfavore grazie

  8. mi hanno preparato il collirio di ciclosporina con olio di ricino è giusto? una volta aperto lo devo tenere in frigo? grazie per un eventuale vostra risposta.

  9. Caro Gian Antonio,
    E’ senz’altro meglio utilizzare tutto il flacone di Sandimmun per preparare più colliri contemporaneamente e poi conservarli in frigorifero. Utilizzare un flacone già aperto lo sconsiglio per i rischi di una contaminazione.

  10. Nella preparazione di un collirio con lacrimart utilizzo solo 2 ml di sandimmum in fiale , nella fiala da 5 ml rimangono 3 ml. Si può utilizzare tale rimanenza per un’altra preparazione con il lacrimart dopo circa 30 giorni ? Se “SI” il contenuto rimasto nella fiala come deve essere conservato ? Grazie.

  11. per la presenza dell’etanolo nel sandimmun e’ necessario mettere la soluzione in stufa a 40 gradi per 30 minuti per evaporare l’etanolo

  12. La scadenza della confezione integra di Sandimmun è 36 mesi e questo è il parametro da considerare in quanto è un limite preciso fissato per la stabilità del prodotto. Non so se esiste per un prodotto orale una precisa scadenza dopo prima apertura, ma comunque non ritengo che sia una variabile importante in quanto dipenderebbe quasi esclusivamente dal rischio di contaminazione batterica. Per conoscere il limite di conservazione del prodotto diluito e conservato a bassa temperatura (frigorifero) andrebbero effettuati studi di stabilità e studi microbiologici, cosa che ovviamente non è mai stata fatta. L’impiego di Sandimmun per via topica oculare come ho indicato nell’articolo è ovviamente un uso off label e come tale va limitato ai casi di necessità, sotto la responsabilità del medico curante, che dovrà assumersi anche la responsabilità di giudicare quale sia il limite di conservazione accettabile.

  13. per la preparazione del collirio mi risulta che il flacone di Sandimmun una volta aperto,ha una durata di 2 mesi.La confezione da 50ml,consentirebbe di preparare 25-50 flaconi da 10ml(dipende dalla concentrazione)ma con tale scadenza si può contare solo su 5-10flaconi.Mi potete chiarire?Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...