Ipotensione arteriosa: trattamento non-farmacologico

Prima di intraprendere qualsiasi trattamento farmacologico, è necessario attuare alcune norme di comportamento che aiutano ad evitare i cali pressori.

Queste sono le indicazioni che occore dare al paziente:

  1. evitare situazioni ambientali che facilitano la vasodilatazione e la sudorazione (per. es. prolungata esposizione al sole, bagni caldi, saune, ecc.)
  2. evitare il rapido passaggio dalla posizione clinostatica a quella ortostatica
  3. evitare pasti abbondanti, soprattutto se ricchi di carboidrati, che facilitano la vasodilatazione mesenterica
  4. bere molta acqua (circa 2-2,5 l/die). 500-1000 ml di acqua ingeriti velocemente, possono aumentare la pressione arteriosa in breve tempo.
  5. dieta ipersodica (circa 8 g di NaCl/die)
  6. praticare esercizio fisico
  7. f acilitare il drenaggio venoso periferico con massaggi e utilizzare calze elastiche per ostacolare l’accumulo di sangue venoso agli arti inferiori, soprattutto in caso di varici agli arti inferiori
Annunci

1 commento su “Ipotensione arteriosa: trattamento non-farmacologico”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...