La stimolazione farmacologica dell’occhio ambliope con Citicolina

La citicolina è un farmaco ampiamente impiegato in neurologia i cui effetti protettivi sulle membrane delle cellule nervose sono stati descritti nell’articolo del 24.11.2008

Da alcuni anni la citicolina è impiegata come neuroprotettore nel glaucoma (dedicheremo una serie di articoli su questo argomento) e come trattamento complementare alla terapia occlusiva nell’ambliopia.

continua a leggere…

Annunci

15 pensieri su “La stimolazione farmacologica dell’occhio ambliope con Citicolina”

  1. Caro Alberto
    l’ambliopia non è una patologia progressiva. Ciò che può progredire sono le condizioni associate all’ambliopia. Il fumo fa male, il lavoro al PC è del tutto inoquo, poca attività fisica è sconsigliabile a cjiunque e lavorare fino a tardi non è un particolare fattore di rischio, separabile dal comune stress.
    Ho gia risposto sulla sindrome du Lyell nel sito farmacologiaoculare.com

  2. salve dottore ho 45 anni ho l’occhio dx ambliope: può peggiorare con gli anni?
    sono un fumatore, lavoro al pc, non faccio molta attività fisica, lavoro fino a tardi…
    Ho la sindrome di lyell, lei pensa che incida con l’eventuale assunzione di Citicolina?
    grazie per l’attenzione.

  3. Caro Luigi, l’osservazione è corretta, ma sta confondendo due problemi diversi: l’ambliopia (incompleto sviluppo dell’acuità visiva durante il preiodo plastico della visione) con la diplopia (visione doppia) dovuta a uno strabismo. Nella terapia dell’ambliopia, non è sufficiente solo stimolare l’occhio con l’occlusione dell’occhio sano, ma occorre anche rimuovere le cause ambliopiogene: lo strabismo può essere una, ma non l’unica, di queste cause.

  4. buongiorno, ho 45 anni e sono ambliope dall’occhio sinistro da sempre. All’età di circa dodici anni sono stato trattato con bendaggio riuscendo ad acquistare diversi gradi nell’occhio ambliope che successivamente, con l’abbandono del bendaggio, sono regrediti. Da profano, sono convinto che il problema sia nella non corrispondenza delle immagini dei due occhi che porterà sempre il cervello, anche in presenza di un recupero di acuità dell’occhio pigro, a sopprimere una delle immagini. Bisogna “riallineare” le immagini, magari con una lente prismatica, perchè il recupero di acuità non regredisca. E’ possibile che non ci sia questa possibilità? Io per esempio, spostando meccanicamente con le dita un occhio e concentrandomi, riesco ad ottenere la sovrapposizione delle due immagini. Grazie. Luigi

  5. Cara Maria
    ha fatto un po’ di confusione, Non sappiamio la sua situazione clinica, ma sicuramente, l’occhio pigro non è insorto come conseguenza del trattamento laser: l’occhio pigro si sviluppa esclusivamente durante la prima infanzia. Purtoppo non possiamo neanche dirle se l’occhio operato potrà sopportare l’uso di una lente a contatto, poiché questo dipende da molti fattori, valutabili solo con un’attenta visita specialistica.

  6. Buongio
    sono miope dall’età di 13 anni e portatrice di lenti a contatto da 25 anni. Circa tre anni fa ho subito un intervento di laser chirurgia all’occhio sinistro, e avrei dovuto fare subito l’altro ma altri problemi familiari me lo hanno impedito. Oggi mi ritrovo con un “occhio pigro”, cioè il destro, che poichè non ho recuperato 10/10, sfrutto al minimo, concentrandomi sull’altro, da cui porto la lente a contatto. E’ peraltro antiestetico poichè mi ritrovo con un occhio più piccolo dell’altro, e questo mi da molto fastidio. E comunque volevo sapere se l’occhio operato sopporta le lenti a contatto. grazie.

  7. Cara Assunta,
    il recupero di un occhio pigro dipende dal tipo di causa ambliopiogena che ha bloccato lo sviluppo della funzione visiva. In termini generali, all’età di 7 anni esistono ottime probabilità di recupero, ma la prognosi deve essere formulata dallo specialista che ha in cura il bambino sulla base della situazione clinica.

  8. bambino di 7 anni presenta in od ambliopia con fissazione eccentrica senza prl preferenziale e astigmatismo composto .VOD:1/10 VOS:7/10 stiamo insistendo da un mese nell’occlusione dell’occhio buono recuperera ‘ o e’ troppo grande di eta’?grazie.

  9. Caro Raffaele,
    nel commento sottostante, datato 19 dicembre 2009, può trovare tutte le indicazioni utili per un caso di ambliopia come il suo, incluso il trattamento combinato citicolina (intramuscolo e orale)+occlusione.

  10. Salve dottore sono un ragazzo di 23 anni con problema di ambliopia all’occhio sinistro, volevo un consiglio riguardo l’uso della citicolina e che benefici da. a riguardo del farmaco mi dice i dosaggi e sotto che forma conviene somministrare in caso di cura e i periodi per ottenere un risultato, se c’è bisogno durante il trattamento del bendaggio, in attesa di risposta le porgo i più cordiali saluti e la ringrazio anticipatamente.

  11. Caro Adriano,
    Teoricamente, anche un occhio ambliope adulto può migliorare la sua performance funzionale. E’ infatti un’evidenza nota a tutti gli oculisti il miglioramento dell’occhio ambliope in soggetti che, per un trauma o un’altra grave patologia, abbiano perso la vista nell’occhio buono. Questa evidenza suggerisce che l’apparato visivo del soggetto ambliope adulto possiede ancora alcune residue capacità plastiche che permetterebbero un certo recupero funzionale. Purtroppo, però, questa evidenza suggerisce anche che l’intervento terapeutico sarebbe quello di eliminare totalmente l’input visivo nell’occhio buono, per esempio occludendolo permanentemente: è ovvio che questa manovra è impossibile da attuare nella pratica clinica.
    Indipendentemente dall’occlusione, minimi miglioramenti temporanei sono stati osservati anche somministrando citicolina per via intramuscolare. Pertanto, se è particolarmente motivato e vuole tentare comunque una terapia, il mio suggerimento è di fare un ciclo di 15-20 iniezioni intramuscolari di citicolina (1 grammo al giorno), continuando successivamente ad assumere citicolina per bocca (almeno 1200/1600 mg giornalieri) per altre 6-8 settimane. Durante questo periodo di trattamento dovrà anche bendare l’occhio buono per alcune ore al giorno, quando svolge un’attività che richiede un certo impegno visivo (per es. mentre guarda la televisione). Per valutare se ottiene qualche, seppur lieve miglioramento, dovrà affidarsi ad un oculista che controlli periodicamente le variazioni del visus.
    Come le ripeto però, le speranze di miglioramento sono limitate a qualche lieve miglioramento temporaneo dell’acuità visiva. Sicuramente, il suo occhio pigro non potrà mai raggiungere le capacità visive dell’altro occhio.

  12. salve sono un ragazzo di 43 anni volevo sapere gentilmente se posso fare qualcosa x il mio occhio pigro eventualmente una cura o delle medicina da prendere. tante visite oculistiche ma tutti dicono che non ce rimedio e vero???? grazie

  13. Il riferimento è ad integratori alimentari contenenti colina citidin-difosfato (ovvero citicolina), che per biodisponibilità sono quasi equivalenti alla somministrazione intramuscolare di citicolina. Nell’articolo citato pubblicato su Graefe’s Archive (vedi link) stato utilizzato Cebrolux, tuttavia esistono in commercio anche altri integratori che si differenziano per il contenuto di citicolina e per la presenza di altri fattori vitaminici (per esempio Refolit Forte contiene acido folico). L’assunzione orale di fiale di citicolina per uso intramuscolare/endovenoso è possibile, ma non la raccomando per il costo (sensibilmente superiore), per le caratteristiche organolettiche (il contenuto è salato e di gusto non piacevole) e perché non contemplato nella scheda tecnica (uso off-label).

  14. In merito all’assunzione del farmaco Citicolina, vorrei sapere se nell’informazione dell’articolo, là dove si parla di “assunzione orale”, ci si riferisce ad una forma farmaceutica per os oppure, visto che nel prontuario farmacologico esiste solo la forma ev/im, si intende l’assunzione dello stesso sciolto in acqua ed introdotto per os?
    Grazie per l’attenzione e complimenti per il sito.
    Dott. Nicola Squitieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...