Cautela con il Kenacort

L’impiego del triamcinolone acetonide (Kenacort 40 mg sospensione iniettabile) tra gli oftalmologi ha avuto una notevole diffusione dovuta all’efficacia del farmaco, in particolare nel trattamento dell’edema maculare diabetico e nel trattamento infiltrativo dei calazi. Occorre ricordare che l’impiego del Kenacort per via intravitreale, retrobulbare e intradermica è off-label, ovvero non è riportato nel riassunto delle caratteristiche del prodotto (scheda tecnica).

Struttura chimica del Triamcinolone Acetonide
Struttura chimica del Triamcinolone Acetonide

A seguito della segnalazione di gravi reazioni avverse oculari, quali endoftalmite, flogosi intra-oculare, ipertono e perdita del visus, nei pazienti sottoposti a somministrazione intravitreale di Kenacort, l’azienda titolare della Autorizzazione all’Immissione in Commercio (Bristol-Myers Squibb), in accordo con l’AIFA, ha tenuto a precisare che la somministrazione intraoculare non è una via di somministrazione approvata. Infatti, Kenacort è approvato esclusivamente per l’uso intramuscolare ed intra-articolare, mentre non è approvato per uso endovenoso, intradermico o intraoculare (Fonte: AIFA, 2007).

Alla luce di quanto detto, il medico specialista ha la facoltà di utilizzare Kenacort nelle situazioni in cui lo ritenga necessario, ma sotto la propria responsabilità ed assumendosi i rischi di possibili azioni penali a suo carico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...