Corticosteroidi di superficie: Clobetasone

Il cobetasone, in forma di estere butirrico, è un corticosteroide ampiamente utilizzato in dermatologia, che è stato introdotto in oftalmologia negli anni ’90. La caratteristica principale è quella di una elevata lipofilia, in modo da penetrare facilmente negli strati epiteliali, ma diffondersi con maggior difficoltà attraverso gli strati più idrofili sottostanti (nel caso dell’occhio ci si riferisce allo stroma corneale).clobetasoneb

L’elevata lipofilia deriva dall’assenza di idrossili nella struttura chimica e dall’esterificazione con un butirrato in C17 (vedi figura). Come tutti gli steoridi fluorati in C9, anche il clobetasone è dotato di una buona potenza antinfiammatoria, ma minore rispetto agli steroidi più potenti (desametasone e betametasone): ciò è determinato dalla presenza del gruppo chetonico, invece dell’ossidrile, in C11.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...